Giu 29, 2011

Posted by in Blog, Living in Cina | 2 Comments

Ingannando l’afa e l’attesa…


La scuola è ormai finita e si comincia a pensare al rientro estivo in Italia.
I nonni fremono, gli amici attendono ed io lascio scorrere lentamente questi ultimi giorni in casa suzhuese senza particolari programmi o novità.
Una però ce n’è ed è bella grossa: Linda è a casa con me, tutto il giorno, e perciò dovrò dire addio alle tante piccole cose che mi godevo in autonomia.
Fine della spesa con calma e tranquillità: ora sono costretta a tenere  più d’occhio lei che la borsa, mentre corre tra i banconi e si perde a chiacchiere con i cinesi.
Fine della passeggiata in solitaria e dei giri in bici con Jiin: ora la scorto da un parco all’altro prendendola per sfinimento, sperando così in un suo pisolino pomeridiano per rilassarmi un po’.
Stop a sperimentazioni e nuove ricette: con lei non c’è tempo di aprire siti e dispense e farsi ispirare per inedite preparazioni.
L’organizzazione della giornata ora  ruota intorno a lei ed ai suoi tempi ed io metto volentieri per un pò in stand-by i miei interessi.
Il  caldo si è fatto opprimente. Qui l’estate è torrida e umida ed in questi giorni si sta bene solo in casa con l’aria condizionata accesa. Usciamo soprattutto la sera tardi dove incontriamo altri bimbi per giocare, ma soprattutto le prime ore del mattino, perché è un momento in cui troviamo una grande pace ed una brezza gentile.
Usciamo presto presto, subito dopo che Luca ci ha salutati per andare a lavoro. Gli operai già attivi e produttivi, i negozietti aperti ed indaffarati, poche persone in giro e con l’ombrello parasole.
Io e Linda andiamo solitamente in un giardinetto sotto casa, ma stamattina decido svoltare per un altro parco interno di Horizon dove inaspettatamente troviamo tante mamme con i loro bimbi piccoli che, parcheggiati i passeggini, sotto una struttura ad archi, riparate dal sole che già alle otto picchia senza pietà, chiacchierano, dondolano sulle altalene, consumano le colazioni e si rilassano dopo una notte per molte insonne…

Sembra un piccolo nido ed io, anche se mia figlia non ha più  l’età, mi aggrego e socializzo, godendo della loro idea. Dopotutto, sono qui apposta!
Anche Linda ovviamente non si fa pregare ed inizia a parlare e giocare  più con le mamme che con i bimbi, vista l’età media dei piccoli…

Mica tonte queste mamme! Si sta veramente bene quì e fino alle dieci sembriamo non avvertire il gran caldo che incombe…
Poi facciamo qualche gioco, un po’ di spesa e, quando l’aria comincia ad essere densa di umidità e si inizia a sudare anche per fare pochi passi, si rientra a casa, ma l’appuntamento è per domani mattina, stesso posto, stesse mamme, stessa  fresca altalena, ingannando l’afa e l’attesa dell’Italia…

  1. sbaglio o anche lei potrebbe passare per una cinesina… 🙂 ha degli occhi scuri e meravigliosamente allungati!

Lascia un Commento.

You must be logged in to post a comment.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Premium Wordpress Themes Free Wordpress Themes