Set 30, 2011

Posted by in Blog, Living in Cina | 9 Comments

Mai stata alla SPA?!

Se non ti sei fatto fare un massaggio in Cina, sembra che non tu non  possa dire di averla veramente vissuta…
Una mattina mando un messaggio ad un’espatriata italiana per fare qualcosa insieme  e lei mi risponde così:  “Io vado alla Spa a farmi un massaggio, vieni con noi?!”
Io un attimo ci rimango, ma poi mi dico: “e perchè no! La spesa può aspettare, oggi mi faccio questo regalo”!Dopo tutto sono o non sono in Asia per fare nuove esperienze?!
La realtà è che non solo non avevo mai fatto un massaggio  in Cina, ma neanche da nessun’altra parte! Così, curiosa, mi presento all’appuntamento: siamo tre italiane alle prese con uno dei trattamenti più agognati dalle donne di tutto il globo: una è ormai esperta nel settore, con un doppio appuntamento settimanale da anni, un’altra fresca di arrivo ma già informata su ogni benefit per noi casalinghe espatriate e la terza (la sottoscritta), alle prese con un battesimo sull’argomento! Che assortita!
Due passi a piedi e siamo arrivate. Da sola non avrei mai trovato il posto. Dentro il solito palazzone, alternato con uffici e negozi, dopo aver trovato un ascensore non stracarico, ci affacciamo all’ingresso della ” Lotus”  SPA.
Dolci e sorridenti faccine cinesi in divisa scura ed impeccabile, ci salutano e ci fanno accomodare; tre laowai (straniere) in un colpo solo. E  vvvvai! Avranno detto!
Ci fanno accomodare su un divanetto: a disposizione pile di riviste patinate femminili dall’odore europeo, ti fanno sentire dalla parrucchiera di fiducia lasciata in Italia (per chi ne ha una…).
Per molte  espatriate queste riviste non sono uno strumento di trastullo di pochi minuti, ma aggiornati “carta modello”pronti all’uso. I cinesi si sa, sono bravi a fare  ma impareggiabili a copiare: ti basta quindi l’immagine del vestito dei tuoi sogni (o di quelli di tuo marito) per vederlo realizzato fedelmente ed in tempi insperati. Certo, cambia  chi lo indossa  e aimè, per fisico ed età, spesso fa la differenza.  Per questo ancora i cinesi non sono attrezzati ma le espatriate hanno tanto tempo e pazienza…
“Ma davvero non ti sei mai fatta fare un massaggio?!” – si rivolge a me con questa intuizione l’informata;
“Nnnno” – rispondo quasi a dovermene vergognare;
“Ma non ti è mai venuta la curiosità di provare?…….nemmeno ai piedi?” – insiste;
“Prima di oggi, mai! E quando stamattina mi è stato proposto…” – questo in quel momento mi è uscito…
L’attesa è finita ed è il nostro turno.
Ci fanno accomodare in una stanza piuttosto buia ed una soffusa e rilassante musica cinese ci accoglie.
Ad illuminare le “postazioni di lavoro” ci sono tre lumicini tenui, velati da una tendina, sopra ogni lettino. Appendiabiti, vestaglietta, scatolina in seta per depositare oggetti e bijoux e nient’altro, o meglio, nient’altro sono riuscita a vedere…
Prima di fare qualunque cosa, sembrando l’imbranata di turno, guardo le prime mosse delle mie colleghe di branda: si spogliano, è ovvio! Ma che vuoi che facciano! Allora  anch’io le seguo. Rimaniamo in intimo ma ci chiedono di togliere anche il reggiseno: allora è una cosa seria…
Fatto!! Le tre straniere sono pronte ad abbandonarsi alle sapienti mani orientali per un total body massage!
Ognuna ha la sua massaggiatrice cinese dal sorriso discreto e che parla quattro parole di inglese, e pure  sottovoce. La mia è piccolina, alta poco più della mia metà e penso: “ce la farà o saranno poco più di carezze?”
Ci sdraiamo prone sui lettini; ognuno ha un foro all’altezza del viso per infilarci il volto consentendo così al colonna di essere tutta in linea e lì  posizioniamo le nostre facce. Ora il buio è totale ed il rilassamento è inevitabile…
Ci coprono con una sottile copertina,  sistemano i capelli dentro un asciugamano per non farli ungere ed iniziano a massaggiarci…
Ripenso: la toglieranno vero la copertina?
Ma perché non me la smetto di pensare e mi godo il momento?! – mi rimprovero. Allora mi ubbidisco e metto in “off” la mia instancabile testolina …
Il massaggio è durato un’ora: prima di iniziare pensavo sarebbe stato un tempo eccessivo, invece è stato perfetto!
Sì, la coperta ovviamente viene tolta! Prima scoprono e massaggiano la schiena, con un olio profumato scaldato tra le mani, poi ricoprono la zona trattata e passano alle gambe, una per volta, fino alle dita dei piedi, e poi le braccia, una per volta,  e le mani…in 30 minuti circa…
Piccolina la mia massaggiatrice, ma  efficace! Altro che carezze!
Sarà che non ho più tanta ciccia sopra i muscoli, così li ho sentiti, uno ad uno, sciogliersi ed allentarsi sotto le sue mani, e se trovava un particolare “groviglio”, non smetteva finchè non era sciolto!
Everything ok? – sussurrava ogni tanto al mio orecchio.
Ok! – rispondevo mentre pensavo (uffaaa! Non riesco a smettere…) che il giorno seguente mi sarei ricordata bene quel suo insistere sui muscoli della spalla sinistra…
Ogni tanto, povera, le veniva da starnutire e anche gli starnuti riusciva a farli silenziosi! Considerato che un cinese non riesce a fare nulla, dico nulla, senza essere molestamente rumoroso, questa cosa mi ha stupito non poco. Anni di addestramento, immagino…
Una volta finito il “lato B”, mi copre e mi dice, sempre all’orecchio, che si sarebbe allontanata un attimo. Ormai sono completamente rilassata e l’avrei aspettata così per ore…”va dove ti pare” – rimuginavo- “basta che torni”!
Dura la vita delle espatriate, eh! – avrete già da un po’ iniziato a pensare…
Le massaggiatrici se ne vanno senza mai voltarci le spalle e tornano insieme: ci riscoprono, pezzo per pezzo, passando tutte le zone del corpo trattate con un panno strizzato da…l’acqua bollente!
Al primo contatto ho una stretta al cuore, anche perché nulla si vedeva, si sentiva solo lo sciabordio dell’acqua, immagino in un catino, senza intuirne lo scopo. Dopo un istante è tutto molto piacevole e con il panno ruvido e caldo – umido porta via con movimenti delicati, parte per parte, l’olio in eccesso lasciando una sensazione fantastica.
Siamo solo a metà: ci fanno girare e ricominciano allo stesso modo dall’altro lato: massaggio con olio su pancia, gambe, braccia, pausa e poi risciacquo con panno caldo umido.
Immaginate questo trattamento:  in tutta calma e pace come non mi ricordavo esistessero, con movimenti prima lenti, poi decisi, poi vigorosi, senza rumori e scossoni, con parole sussurrate e musica di sottofondo, per un’ora….WoW!!
Finito il massaggio, ci ringraziano e si allontanano lasciando il tempo di riprenderci. Il corpo è libero da ogni tensione e la pelle  profumata è come seta. Sentirò addosso, ancora per ore, questa piacevole sensazione…
Ma perché non ero mai stata prima in una SPA?!

  1. Anch’io, anch’io, sono secoli che vorrei potermi dedicare una giornata tutta per me in un posto deove ti coccolano e ti viziano con masaggi e cose del genere 🙂 Prima opoi ce la farò ;-):-)

  2. Fantastico, mi sono rilassata anche solo leggendo la tua descrizione…
    Poi, mi immagino quanto possa costare in Cina un trattamento così, qui minimo minimo ti partono 50 euro !
    Baci, Ele.

  3. Che meravigliosa sensazione vero!!! l’ho provato in viaggio di nozze, ci siamo regalati 3 sedute in coppia di massaggi rilassanti, nel villaggio c’era una SPA. Ero in Egitto ma ti assicuro che ho rivissuto le stesse sensazioni… poi in viaggio di nozze, in coppia sono il massimo 🙂
    Il prezzo è strepitoso….. vai con i massaggi!!!!

  4. Wow Marta….!!!! hai descritto benissimo questa esperienza, io l’avevo fatta in Tailandia, è davvero molto rilassante… e a quel prezzo direi che potresti metterla in calendario a scadenze fisse 🙂 🙂 considerala una delle (tante) cose positive dell’essere espatriata 🙂

    • Ciao Luu!! Che piacere trovarti quì!! 😀
      E’ stata una bella esperienza ma non mi sento da calendarizzarla, nemmeno a questo modico prezzo. Non lo so, ma sono un pò allergica agli impegni fissi e costrittivi come la palestra che rifuggo categoricamente a differenza di altre espatriate che ci passano la giornata! Preferisco di gran lunga una passeggiata al lago, un giro in bus alla scoperta di nuovi angoli della città o in cucina a sperimentare con la musica in sottofondo….
      Continua a seguirmi cara, ne vedrai di altre esperienze da espatriata!! 😉

Lascia un Commento.

You must be logged in to post a comment.

Privacy Policy Settings

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Premium Wordpress Themes Free Wordpress Themes