Mag 16, 2012

Posted by in Blog, dolci al cucchiaio, gluten free, Ricette | 25 Comments

Mango in forma

Amo il mio fruttivendolo!!! 😳
No, tranquilli, non è un gran figo cinese (ma perchè ce ne sono in giro?!), ma un sorridente giovanotto  con  una bella bancarella  dove scorrazzano tra frutta e verdura i suoi tre pargoli;  mio marito sa cosa voglio dire e pure lui, in fondo, un po’ lo ama!!
E’ dal nostro sbarco in Cina che mi rifornisco sempre al suo  bancone a gestione familiare lasciando  fior di Remimbi!!
Ma devo dire che lui e sua moglie se li sono meritati sempre tutti: gentili e  premurosi mi suggeriscono sempre il miglior acquisto, mi aiutano nella scelta, mi indicano i frutti del luogo, riempiono le buste ed io ringrazio portando via casse piene di frutta che durano appena qualche giorno, per poi tornare di nuovo da loro, ben felici di rivedermi tanto presto!
Oltre a seguirmi mela dopo mela e portarmi tutto il bottino a casa (a piedi sarebbe impossibile trasportare tutto!), hanno anche iniziato a regalarmi la frutta più matura che resterebbe invenduta, avendo ormai capito che non la avremo di certo sprecata. Con cinque pasti a base di sola frutta fresca che facciamo ogni giorno tutti e tre, è una certezza!
Poi, da quando ha visto nella mia cucina la centrifuga (quando mi appoggia la spesa  sul tavolo gli piace guardarsi un pò intorno), tutta la frutta succosa che non riuscirebbe più a vendere finisce a casa mia; in fondo un affare per noi! 😉
Stavolta però hanno davvero esagerato: oltre alle due casse di frutta mista regolarmente acquistate mi hanno recapitato un altro scatolone con fragole, mango ed uva per un totale di 5kg di frutta da consumare al volo!!
Neanche le nostre fameliche fauci fruttariane sarebbero riuscite a fare tanto, e così ho utilizzato mezzo chilo di manghi maturi per farne una sorta di budino di sola frutta sfruttando l’agar agar, da consumare il giorno dopo.
Ma gli altri 4,5kg ce li siamo finiti in quattro e quattr’otto, che bbbbbuona!! 😉

Ingredienti:    
500g di mango maturo (pesato sbucciato)
1 cucchiaino scarso di agar agar
1 manciata di uvetta

Procedimento:
Frullate la polpa di mango e l’uvetta brevemente ammollata e scolata con il minipeemer.
Mettetene una parte in un pentolino, aggiungeteci la polvere d’alga disciolta in poca acqua e portate a bollore.
Una volta raggiunta l’ebollizione aggiungete il resto della purea di frutta fresca, mescolate con cura e spegnete.
Trasferite il composto in due cup e lasciate raffreddare.
E’ molto buona anche morbida ma se vorrete l’effetto budino fatela raffreddare in frigo un’oretta, poi sformate e decorate a piacere!!
Con una cottura davvero minima ho ottenuto un’ottima merenda di frutta graditissima alla piccola di casa, tanto che già ne reclama il bis…
E pensare che qualcuno li avrebbe gettati nel cestino quei mango un pò ammaccati…Sarebbe stato un peccato, vero?! 😉

 

  1. Bel piattino, adatto a questa stagione! Il mango ricorda vagamente il sapore della nostra pesca.
    Ma in che lingua parli con i cinesi? Conosci il cinese?

    • In questo periodo i mango sono il massimo, ricordano un pò la pesca, ma ti assicuro che se mangi prima uno e poi l’altro non si somigliano affatto! 😉
      Finchè staremo quì ne faremo scorpacciate, sono molto più buoni delle pesche che si trovano 🙂
      Per la comunicazione ho ormai imparato qualche parola da autodidatta, sufficienti per quello che faccio durante il giorno…ma mi dispiace non averne srtudiato un pò…Comunque il linguaggio dei gesti è praticamente universale 😉

  2. Sarebbe stato un peccato SII!!!Che goduria questo budino e che belle le fragole..perchè volevano buttarle? Mi sembrano in ottimo stato..

  3. Anche io li amo per osmosi!!!!

  4. Oddio io svengo e potrei mangiarne dieci di questi budini, proprio in questi giorni avevo in mente di fare qualcosa del genere con i frutti di stagione che trovo quì ed arrivi tu con questo budino tutto colorato e solare! Meraviglioso davvero.
    Anche il mio fruttivendolo mi vedo spesso, durante le settimana mi vedrà 3 volte credo e sempre sorridente mi accoglie, porto via bustoni di frutta e verdira ^_^
    E poi la frutta e la verdura più matura la svende, non me la regala ma il prezzo è così irrisorio che compro soprattutto quella ^^
    E’ davvero gentile il tuo e sua moglie! Lo amerei anch’io!
    Di figaccioni cinesi non ne ho mai visti a parte Bruce Lee 😆

  5. Cassiopea says:

    Questo mango… lo trovo in ottima forma!! ehehe se vedo in una ricetta l’agar agar nella lista degli ingredienti io perdo la testa 😀

  6. Bellissimo questo piattino colorato di frutta 🙂 Sai cosa darei per conoscere questo ometto cinese fruttivendolo…io non parlo ne cinese ne inglese ma mi farei capire davanti a tutto il ben di Dio che ti offrono 🙂

  7. wow, che colori!! qui il mango non si trova facilmente, e non è tanto economico… quanto ne vorrei assaggiare una cucchiaiata…. ^_^

    • Lo immagino: non ha molto senso spendere per qualcosa che non è neanche un granchè!
      Ogni luogo ha i suoi frutti di elezione, ed io vi mostro quelli che troviamo e gustiamo noi, fintando che potremo 😉

  8. Bellissimo!!!!!!!!! l’agar agar fa magie, un pizzico di fantasia e la materia prima migliore sono ottimi alleati!!!! complimenti un ottimo budino, perfetto colorato e salutare 🙂

  9. Raffy77 says:

    Buonissimo!!! 😛
    Peccato che qui il mango sia abbastanza caro 🙁
    Vorrei vivere in un paese tropicale solo per avere un vasto assorimento di frutta 😉
    T’invidio ogni giorno di più 😉

    • Hai ragione! Di frutta ce n’è una grande varietà e anche noi che ci facciamo 4-5 pasti al giorno riusciamo sempre a farli diversi!!!
      il pensiero di tornare al vecchio assortimento italiano, seppur gustoso, non mi alletta affatto 🙁

  10. Ma è bellissimo!!! Guarda che colori: spettacolari!!!
    E poi è talmente light che puoi chiamarlo “Ri-mango in forma”! Ahaahhaha

  11. Bellissimo! Qua i manghi non sono un granché, sarà che li colgono ancora acerbissimi e probabilmente danno il meglio di loro se maturano all’albero…mio fratello mi dice sempre che i manghi e le bananine mignon che mangiava in Thailandia erano qualcosa di sublime!
    Il tuo budino me lo mangerei in un sol boccone 😉

Lascia un Commento.

You must be logged in to post a comment.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Premium Wordpress Themes Free Wordpress Themes