Giu 26, 2012

Posted by in Blog, gluten free, minestre e vellutate, Ricette | 23 Comments

Minestra di asparagi e piselli


Anche se quì è estate da un bel pò prima che da voi, non rinunciamo ai piatti di zuppa e minestre.
Ottimi piatti unici, di rapida esecuzione, si prestano anche ad essere preparati in anticipo, così da avere tutto il tempo per intiepidirsi 🙂
Questa che vi propongo poi, ha tra gli ingredienti la patate ed i piselli ai quali i miei amati commensali non sanno mai dire di no! Non si può sempre osare e sperimentare, ogni tanto bisogna anche andare sul sicuro…

Ingredienti:
500 g di asparagi
500 g di piselli
3 patate novelle
2 porri
1 cucchiaio di dado casalingo
1 mazzetto di basilico
2 cucchiai di miso
q.b. di lievito alimentare
q.b. olio evo
q.b. di sale

Procedimento:
Tagliate gli asparagi a tronchetti di 1 centimetro scarso, lasciando intere le punte. Sgranate i piselli, sbucciate le patate e tagliatele a dadini di un centimetro di lato. Affettate i porri  a mezze rondelle.
Fate insaporire in una pentola, per 2-3 minuti  a fuoco medio, cipollotti, asparagi, piselli e patate con quattro cucchiai di olio e altrettanti di acqua così da non farli soffriggere. Coprite con un litro circa di brodo bollente e cuocete finché le verdure non saranno cotte. Aggiungete il miso stemperato regolando se serve ancora di sapidità. Mescolate e lasciate cuocere versando altro brodo, se necessario, tenendo però presente che la minestra dovrà risultare densa.
Lasciate intiepidire qualche minuto prima di servire, completando ogni piatto con un’abbondante spolverata di lievito alimentare (da quel qiud in più ma potete anche fare senza se non l’avete), il basilico spezzettato con le mani ed un giro di olio a crudo.
Semplice ma gustosa, un’altra proposta apprezzata per uno stagionale pasto gluten free 😉

  1. ecco, magari tiepida si affronta, anche perchè ha un aspetto meraviglioso, e di liquidi ce n’è bisogno in abbondanza!

  2. Quoto, tiepidina, magari di sera, mangiata all’aperto a piedi scalzi mentre si gode del freschino serale

  3. Una delizia assoluta! Tiepidina come per Cesca! Un abbraccio!!

  4. Fantastica 🙂 Io adoro questi piattini lo sai e farei volentieri il bis 🙂 Un abbraccio

  5. O ttima……………..poi per Linda cè il brodino!!!!!!!!!!! (mm) ^_^

    • E’ vero mà, ancora mi tormenta con ‘sta storia del brodo, guai una minestra troppo asciutta; le piace ancora un sacco, come quando era piccolina ma ora mangia tutto stretto e si lascia il brodo alla fine!!!
      A tavola è strana come il padre 😉

  6. Ecco la cena di stasera 🙂
    Ho un bel porro, le patate non mancano mai, una bella manciata di piselli del mio orto, gli ultimi, e gli asparagi selvatici congelati per averne sempre a disposizione.
    Stasera zuppa fredda per Adriano ^^

  7. Raffy77 says:

    Cara Marta questa minestra sarebbe perfetta per stasera a cena…un piatto anche per me,grazie! 😀

  8. Ottima….. mi piace la versione asparagi e patate!!!!! ormai per gli asparagi bisogna aspettare il prossimo anno, siamo alla fine e i prodotti non sono il massimo….. per me va benissimo anche calda!!! 🙂

  9. anche io ho mangiato asparagi!
    ma con la pasta di riso!
    la zuppa potrei papparmela fredda!
    copio ed incollo sul blocco appunti
    🙂
    un bacio afoso tutto italiano

  10. Molto buona e strapprezzata 🙂
    Io ho aggiunto 1 carota, del sedano e 1 spicchio d’aglio perche’ non mi andava di preparare del brodo vegetale a parte, niente dado e miso ma solo sale integrale 😉
    Io l’ho assaggiata con e senza lievito alimentare… Ma hai ragione, il lievito dona quel tocco in più davvero gustoso! Perfetta!
    La prossima volta, visto che ho ancora degli asparagi selvatici in congelatore aggiungo una parte di legumi per farlo diventare un piatto completo!
    Ottima anche fredda comunque 😉

  11. Che stupida ci sono i piselli, pero’ visto che la stagione e’ finita provo appunto con altri legumi 😉

    • Mi fa molto piacere che sia piaciuta ad Adry e pure a te!! Secondo me piselli ed asparagi si bilanciano molto bene nel gusto ma nulla toglie di sostituirli con altri legumi ricordando, secondi i dettami igienisti, di prediligere quelli freschi, soprattutto se abbinati agli amidi che non vanno molto daccordo 😉 !!

  12. Tatyana says:

    Anche questa l’aveva di mira da un po’ e stavo aspettando gli asparagi ………. Be’ ieri lo fatta a cena e per dire la verità non ci ha entusiasmato molto, però oggi si! Il giorno dopo è decisamente più buona 😉

Lascia un Commento.

You must be logged in to post a comment.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Premium Wordpress Themes Free Wordpress Themes