Mar 12, 2013

Posted by in Blog, pasta e semola, Ricette, salse e condimenti | 29 Comments

Tagliatelle di mais con pesto di verza e arachidi

DPP_6400002

Della serie: “la primavera puo’ ancora aspettare…”, volete un’idea per smaltire le ultime foglie di verza in frigo? Oppure come me, vi piace cosi tanto che non ne avete mai abbastanza di sperimentare con questo  fantastico ortaggio?
Decidete voi, io intanto vi passo una gustosa idea , facile e veloce da provare subitissimo, prima che sparisca dagli scaffali dell’ortofrutta…


Ingredienti:

250 g di tagliatelle di mais
200g di verza (4 belle foglie circa)
2 cucchiai di basilico
2 cucchiai di arachidi
1 cucchiaio di pinoli
1 spicchio di aglio
mezzo cucchiaio di lievito alimentare
q.b. di olio evo, sale e pepe


Procedimento:

Lavate e scottate le foglie di verza per un paio di minuti, lasciandola quindi croccante e di un bel verde brillante. Scolatela, fatela intiepidire, strizzatela e tagliatela grossolanamente.
In un frullatore mettete la verza (privata delle coste centrali più coriacee), il basilico (io ho utilizzato una piccola scorta nel freezer 😉 ), le arachidi, i pinoli, l’aglio, un pizzico di sale ed un giro d’olio e riducete il tutto ad un patè denso.
Versate il pesto in una larga padella, aggiungete altro olio, una macinata di pepe secondo gusti e poca acqua di cottura della pasta.
Appena cotte le tagliatelle (abbiate cura di tenerle al dente e di acquistarne senza emulsionanti animali – E 471 -come giustamente ci avverte Chicca in questo suo post), saltatele nel pesto e completate se serve con un filo d’olio e pepe.
Qualche arachide tritato sopra non sarebbe stato male, soprattutto come quelle che uso io, visto che sono naturali e le tosto all’ultimo in padella, ma in questa occasione mi sono dimenticata di tenerne qualcuna da parte e sono  finite tutte nel frullatore 🙁

DPP_6400001

Sarà per la prossima visto che erano buonissime e ho intenzione, ancora per un po’ di acquistare le verze prima di dare loro il definitivo stagionale addio!!

  1. Bone mi piace un sacco l’idea di questo pesto :-)Sai che fortunatamente vicino casa ha aperto un negozio specializzato per ciliaci e si trovano diverse marche di pasta senza glutine e ce ne sono diverse che non contengono emulsionanti 🙂 Un bacione

  2. No, no…la primavera non può aspettare….ma nemmeno questo bel piattone di tagliatelle! Che buone!
    Un bel piattone tutto per me, grazie! 🙂

  3. E’ presto per dire addio alle verze….. sto fancendo il pieno ora, nell’orto abbiamo iniziato da pochissimo a raccoglierle!!!! Non ho mai avuto problemi ad acquistare pasta di mais, saraceno o riso senza emulsionanti, anzi non l’ho mai vista con emulsionanti, mi sa che sono stata fortunata… sabato sono stata da Mamey a Ferrara è un negozio specializzato in alimenti senza glutine, devo ancora utilizzare i premi del Contest…!!! ho acquistato le trofie di mais, e vedo l’ora di assaggiarle, questo pesto è gustosissimo, una bellissima idea…. 🙂

  4. dockarin says:

    ciao marta!!!
    fantastico questo post su pasta con pesto! 😛 Adorooo! unica domandina veloce: le arachidi al naturale dove le trovi?di che marca sono? sai,io le trovo solo già tostate!
    State tutti bene? Un bacione a tutti e scappo…ciao!!!

    • hei doc! Luca e’ di nuovo via, stavolta destinazione Germania ma per poco;
      come vedi ci metto un po’ ma ogni tanto torno… per le arachidi non ti posso aiutare: vengono dalla Cina e se ne vuoi un assaggio credo dovrai proprio venire a trovarmi… a presto!

    • dockarin says:

      ah ecco mi sembrava di averlo notato…ma stranamente non trascritto.Aspetterò le mie verze e lo farò di sicuro…kili permettendo: io lovvo mmmolto la frutta secca!
      cmq marta con tutte le ricette che hai ne dovresti aprire un altro di blog! Una donna = un ricettario vivente! la prossima volta che ci incontriamo …block-notes e penna in mano.

  5. Ciao Marta
    Sempre originale le tue ricette! 🙂
    Non amando le arachidi dici che potrei sostituirle con mandorle o anacardi?!
    Magari provo e poi ti dico…. 😉
    Oltretutto anch’io trovo sempre e solo le arachidi tostate e salate!!!!

    Un bacione e a presto
    🙂

    • grazie Monica,quelle che si trovano normalmente in commercio andranno bene lo stesso ma puoi provare anche con altra frutta secca: io pero’ quoto l’assaggio con noci e/o pistacchi, che non tardero’ a provare!

  6. Vedo che già avevi letto dell’umulsionante, bene 🙂
    La pasta è deliziosissima e tutto ciò che l’avvolge a mo’ di crema mi fa impazzire! Ottimo accostamento di sapori 😀

  7. Non ho mai sentito né visto le tagliatelle di mais. Dove le trovi? Interessante, molto interessante!!!

  8. Ciao Marta 🙂 E’ un piacere leggerti e trovare sempre spunti interessanti dai tuoi post…per esempio le arachidi alle quali non avrei mai fatto fare questa fine e invece in questo piatto sembrano proprio la fine del mondo 🙂

  9. Ciao Marta! Che bel piattino! Io adoro tutto ciò che sa di basilico.. Sicuro questo pesto sarà buonissimo! Lo proviamo subito subito, ma con le tagliatelle al grano saraceno.. La pasta al mais ci manca! E magari ci aggiungiamo anche una patata..un bacione grande!

    • il saraceno ha un gusto un po’ forte che tenderebbe a prevalere, pero’ prova magari e’ azzeccatissimo e con la patata forse ricordera’ i pizzocheri valtellinesi, ma senza tonnellate di formaggio…

    • Mhhhh…siccome di pizzoccheri ne abbiamo mangiati un sacco, seguendo la ricetta di Sara, provero’ con la pasta di grano duro 😉 cosi sentiremo il gusto puro del sughetto! Le arachidi nel pesto mi ispirano moltissimo!
      Un bacione grande!

    • Fatta! Maritino ha moooolto apprezzato! 😀
      Seguita fedelmente la ricetta, unica aggiunta..un paio di olive taggiasche nel pesto..ero in astinenza ;-).. Ci siamo anche ricordati di tenere da parte una manciatina di arachidi tritate per guarnire il piatto.
      Le arachidi nel pesto sono state davvero una scoperta! Brava Marta 🙂

  10. ma dai!! Non l’avevo vista, vedi, di nuovo telepatia tra bloggers 😀 fantastico anche il pesto!!!

  11. Delizioso questo pesto, avvolge perfettamente le fettuccine e poi con la frutta secca sono ancora più guduriose! ^_^

  12. Ciao Marta! come stai? è tornato GLuca?
    Mi piace moltissimo questo pesto di verza, può essere un modo per farla mangiare a Benna che non la ama particolarmente; non ho le foglie di basilico, ma proverò ugualmente senza, magari con i primi steli della mia erba cipollina. Un abbraccio forte a tutta la famiglia|

    • si’ cara tutto apposto, Luca e’ tornato da un po’ ma a meta’ aprile ripartira’…
      ti consiglio di provarlo: chi lo ha assaggiato non e’ riuscito ad indivinare che dentro c’era la verza e quindi ha ottime chance che gli piaccia, pure con l’erba cipollina che anche sul mio balcone comincia a spuntare ben bene!

  13. Quante ricette magnifiche ci siamo persi in questo lungo periodo di astinenza dal blog e dalla cucina… Il lavoro chiamava e non abbiamo avuto più la testa per seguire tutto :-P. Come al solito le tue ricette sono tutte super, e da genovesi alziamo il pollicione per questo superpesto :-D! Un abbraccio

    • ciao ragazzi! e’ un piacere trovarvi ma non vi siete persi molto visto che anche io in assetto italico riesco a pubblicare molto meno, questioni di priorita’…
      i complimenti da voi valgono doppio sia per numero che per origine, grazie!!!

Lascia un Commento.

You must be logged in to post a comment.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Premium Wordpress Themes Free Wordpress Themes