Nov 21, 2011

Posted by in aggiungi il tofu a tavola, Blog, Ricette, torte,muffin e crostate | 30 Comments

Tentazione di zucca

Questo dolce mi ha regalato una grande soddisfazione! La tecnica è quella tradizionale ma gli ingredienti utilizzati, che mi sono divertita a combinare, sono piuttosto particolari: il risultato è davvero sorprendente, sopra ogni aspettativa. Un dolce vegan leggero e nutriente, che all’assaggio non teme confronti 😉

Ingredienti per la base:
200g di farina 0
50g di  anacardi al naturale
80g di zucchero di canna
50g  di margarina
30g di olio di semi di girasole
1 cucchiaino di lievito cremor tartaro
q.b. di acqua fredda

Ingredienti per la farcitura:
400g di zucca
200g di tofu fresco
1 manciata di anacardi
3 cucchiai di zucchero di canna
1 caco secco
1 cucchiaino di buccia di arancia  grattugiata
½ cucchiaino di cannella in polvere
40g di cioccolato fondente a scaglie

Ingredienti per la salsa al cacao:
2 cucchiai di zucca già cotta
1 cucchiaio colmo di cacao
1 cucchiaio colmo di malto
2-3 cucchiai di succo di arancia spremuta

Ecco la zucca, protagonista inconsueto di questo dolce ed i deliziosi cachi secchi!
Non li ho mai visti in Italia ma forse non sono solo una prerogativa asiatica 😉

Procedimento:
Tritate gli anacardi fino a ridurli in farina. Preparate ora la frolla come di consueto: unite e miscelate prima le polveri e poi aggiungete la margarina e l’olio  di semi lavorando il composto con le mani. Aggiungete ora quanto basta di acqua per ottere un composto morbido ma lavorabile. Formate una palla e, avvolto nella pellicola, fatelo riposare in frigorifero per mezz’ora.
Nell’attesa preparate la farcitura.  Tagliate a pezzi la zucca e fatela cuocere a vapore per circa dieci minuti. Quando la zucca sarà intenerita, passatela allo schiacciapatate facendola ricadere su un setaccio dove la lascerete a scolare ed asciugare.
In un alto contenitore inserite il tofu, gli anacardi precedentemente ammollati (meglio se tutta la notte) e scolati, lo zucchero, la buccia di arancia, la cannella, il caco a pezzetti e frullate il tutto con il minipeemer fino ad ottenere una crema spumosa. Aggiungete a questo punto la purea di zucca, tenendone da parte un paio di cucchiai che servirà per la salsa finale, e miscelate nuovamente incamerando aria  con movimenti dal basso verso l’alto. Una volta pronta, riponete la crema in frigo.
Preparate ora la salsa al cacao frullando, sempre con il minipeemer, la zucca rimasta con il cacao, il malto ed il succo d’arancia  fino ad ottenere una consistenza morbida.
Recuperate la frolla dal frigo, prelevatene 2/3  e stendetela con il matterello fino ad ottenere un disco dello spessore di circa mezzo centimetro. Posizionatela su uno stampo immargarinato e infarinato creando anche un piccolo bordo di contenimento. Cospargetene la superficie con le scaglie di cioccolato fondente, ricoprite con la crema aromatica di zucca e tofu e rifinite a piacimento.
Con l’altra parte di pasta frolla stesa,  ho ricavato delle mezze lune con la rotella liscia  e le ho posizionate lungo la circonferenza.
Infornate a 170° per 30 minuti. Lasciate intiepidire, sformate il dolce dallo stampo e spolveratelo di zucchero a velo.

Aiutandovi con un cono ricavato da un semicerchio di carta da forno o, se ce l’avete a portata di mano, con una più comoda tasca da pasticcere, rigate la superficie con la salsa di arancia e cacao  e completate la decorazione con anacardi al naturale tritati.
Non resta che affettare, impiattare  e gustare!!


Colore, sapore, profumo e consistenze: tutti i sensi pienamente appagati!
Provare per credere!!!
L’ho preparata per festeggiare il ritorno di mio marito dall’Italia e gli è piaciuta tantissimo, nonostante non sia un estimatore della zucca! Son soddisfazioni 😀 Di mia figlia, neanche a dirlo: patita com’è dei dolci non smetteva di chiederne ancora…
Visto il suo successo, l’ho poi rifatta in versione monoporzione, mantenendo una piccola base di frolla, mescolando alla crema di zucca le scaglie di cioccolato, decorando a fantasia e poggiando gli sformatini di zucca sulla crema al cacao.

Deliziosi anche in questa presentazione 🙂

Con questa ricetta partecipo a….

 

 

 

  1. Con questa ricetta il successo è garantito!!!! favolosa…… sono dall’altra parte dello schermo e non solo, ho appena finito la colazione, ma ti assicuro che una fetta la mangerei subito!!! bellissima, gustossima, geniale. Mi piace la salsa al cioccolato con la purea di zucca, e che dire del ripieno tofu e zucca…. bravissima 🙂

    • Grazie Feli! Mi è piaciuta inventarla e mi ha stupito assaggiarla!!
      Sei sempre la prima il mattino (per voi) a salutarmi via ricetta :D!! Ormai ti aspetto…sei il mio dolce digestivo post pranzo 😉

      • Mi alzo molto presto al mattino intorno alle 4,30. Sbrigo qualche faccenda prima di uscire di casa, questa mattina ho preparato la torta per la colazione di domani, il mio pranzo (da portare al lavoro) adesso sistemo la casa, poi vado al lavoro. Ogni tanto faccio una pausa, mi piace venire a trovarti, le tue ricette le leggo mentre faccio colazione… Un bacione 🙂

        • Ma è prestissimo!!!!!!!! ma poi la sera crolli, vero, o sei una wonder woman! 🙂 Io scendo alle 7, preparo la frutta a mio marito ed infilo nelle rispettive borse i loro lunch box che però preparo la sera, tenendomi larga con la cena. Però sono privilegiata perchè non lavoro e 3 volte a settiamana ho un aiuto in casa!!
          Vale anche per me: oggi pranzavo con le banane mentre leggevo le tue ricette! Meglio avere la pancia piena mentre si vedono certe preparazioni, altrimenti viene troppa fame! 😉

  2. Meravigliosa!!! 🙂

  3. Ma che dire, sono senza parole…
    Anche questa ricetta merita di vincere… E’ spaziale, ma quanto siete brave ed ingegnose 😀
    E’ stupenda, gustosa, ricca e golosa…
    Una torta meravigliosa!
    Bravissima hai proposto una ricetta davvero niente male! ^_^

    E che dire anche delle miniporzioni… Ne addenterei volentieri qualcuna 😆 eheheh

    Il maritino fortunato e la figlia stragolosa meritano tutto questo AMORE ed appagamento! 😛

    • Grazie anche a te Mimì! L’alimentazione veg merita di essere valorizzata, o almeno ci si prova!
      Sì, le monoporzioni sono anch’esse una tentazione, ma la fettozza e senza precedenti, non riuscivo a smette di fettare 😀
      La famiglia è la mia energia ma l’amore che dò è sempre meno di quello che ricevo! 😉

  4. Il mio primo pensiero è stato un “uaooooooooooooo” che bellezza 🙂 Ha davvero un aspetto fantastico e sono sicura che mi piacerebbe anche molto! Non avevo ancora visto il banner del contest… detto tra noi per me hai già vinto 😉
    Mi piace tantissimo come hai chiuso sopra la crostata, bravissima Marta 🙂
    E ottimi anche le monoporzioni 🙂

    • Grazie Chicca, mi sono divertita tanto a pensarla, mi ha dato grande soddisfazione 😀 Ma per il contest, lascia stare, ci sono centinaia di blogger esperte che partecipano e con ingredienti tradizionali, però potrò almeno dire di averci provato e di aver fatto fare una bella figura alla cucina veg!! 😀

  5. Ah, io amo la zucca in tutte le maniere! So che apprezzerei molto anche questo dolce! Peccato per i cachi secchi, che qui non ci sono…. però possiamo cercare di sostituirli in qualche modo! 🙂

    • Allora sì, credo ti piacerebbe! Ho messo il caco essiccato perche credo sia l’abbinamento cromatico e stagionale migliore, ma può essere sostituito con quello fresco, aggiungendo magari un cucchiaio di fecola oppure datteri o uvetta…ci stavo già pensando per rifarla quando non sarò più quì 🙁

  6. fameeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee….eh ho appena finito di pranzare!
    se è buona quanto bella è un capolavoro !

    Elena :-******

    PS : mamma è sempre piu a bocca aperta ….

  7. non ho letto la ricetta, ma le sole foto sono strabilianti, che bella quella frolla! ne vorrei una fetta adesso! 🙂

  8. Marta tu mi sconvolgi sempre.
    Mi inchino alla tua maestria e alla tua genialità..

  9. Ciao Marta, o meglio “cucinoincina”, perchè io ti conosco cosi. Mi stavo chiedendo che fine avessi fatto perchè non ho più visto tue ricette, cosi sono andata a curiosare nel tuo blog e quando ho visto questo dolce… son svenuta e ora che mi son ripresa mi chiedo…ma quanto sei brava!!? Io in realtà non ho capito che lavoro fai, qualcosa collegato alla pasticceria? Ti saluto e spero di rivedere presto qualche tua ricetta 😉

    • Ciao Romina, che piacere trovarti quì! Sono felice che mi sei venuta a far visita visto che, con un blog tutto mio, faccio fatica ad essere presente stabilmente anche su VB! Però vi seguo, se posso vi commento e mi piacciono tanto anche le tue idee ed intense produzioni culinarie…
      Grazie per i complimenti, ma la mia cucina non ha nulla di professionale, solo passione e curiosità per l’alimentazione vegana che abbiamo adottato da un anno! Mi onora passare per cuoca !!!
      Se avrai voglia di leggere sul mio blog “Chi sono” sulla home page, scoprirai che faccio, dove e perchè!! A presto anche a te! Visto che questo dolce è piaciuto tanto, allora, appena posso, lo posto anche su VB!! 😀

  10. Wow… Fantastica Marta !!!
    Sono senza parole… 😀
    Baci, Ele.

  11. Vorrei provare di farla, ma non voglio usare la margarina! Posso sostituire con l’olio di semi? Una volta mi avevi detto i proporzioni in quanto grasso liquido e non per le sostituzioni……. Non mi ricordo più 🙁 scusa!

    • in genere metto 2/3 di olio, in questo caso 30g dovrebbero andare, ma regolati un pò con la consistenza che senti sotto le mani…

      • Finalmente sono riuscita farla!!! Ci sono voluti due giorni e in più era sul mio schermo da più di due settimane! Ugh! La continua corsa contro il tempo………
        Be’! Che dire?! SpEcIaLeeeeeeeeeeeeeeeeee
        BRAVA!
        XO

        • e lo so…questa è un pò impegnativa…l’hai fatta poi con l’olio? come ti sei trovata?!
          mi hai fatto venire voglia di rifarla mannaggia a te! 😉

          • 😀 😀 😀
            Si, l’ho fatta con l’olio ( perché sai che il processo della hidrgenazione e peggio che mangiarsi il burro!) ed è venuta benissimo! D’avero una vera delizia di zucca e tofu! BRAVISSIMA

          • Ah! È poi giusto in tema di HALLOWEEN 😉

          • Vero!! Io invece ho appena sfornato le dita di strega! Un successo coi bimbi ma pure fra i colleghi! 😉

          • Ormai se ne trovano anche di non idrogenate ma preferisco anche io l’olio, l’ho messo anche nelle dita di strega 😛

Lascia un Commento.

You must be logged in to post a comment.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Premium Wordpress Themes Free Wordpress Themes