Mag 19, 2012

Posted by in Blog, non solo a contorno, Ricette, riso e gli altri cereali | 25 Comments

Venere in giallo


Ultime zucche cinesi in casa suzhuoese 🙁
Sfruttando le ampie longitudini climatiche di questo paese che ci ospita, soprattutto per me e mia figlia, pazze per questo ortaggio,  sono le ultime occasioni per gustasarle. Ma quante ne abbiamo mangiate!!!
Cominciamo infatti a salutare a dovere i tanti meravigliosi ortaggi portati dal freddo che ci hanno coccolato per tutto questo secondo inverno cinese, che non ritroveremo uguali in Italia e già mi prende un po’ il magone.
Allora passo subito alla ricetta e così smetto di pensarci….
In questo piatto c’è una tripletta di ingredienti che si è rivelata eccezionale: porri, zucca e riso nero, aromatizzati dal timo fresco, recuperato con un colpo di fortuna in un supermarket fuori mano.
Assaporati insieme, cucchiaio dopo cucchiaio ci hanno inebriato con il loro gusto,  profumi, colori e consistenze uniche per una combinazione davvero leggera ma perfetta!

Ingredienti:
300g di riso nero
600g di zucca gialla
3 porri
1 spicchio di aglio
1 cm di zenzero fresco
1 cucchiaio di aceto di mele
1 cucchiaio di foglie di timo fresco
q.b .di miso
q.b. di olio evo, sale e pepe

Procedimento:
Mondate la zucca, riducetela a pezzi ed in un tegame, unitela  alle parti verdi dei porri ridotte a rondelle.
Coprite con acqua e cuocete dopo il bollore non più di 10 minuti.
Insaporite a fuoco spento con un cucchiaio circa di miso, frullate e tenete da parte.
Tritate finemente l’aglio e lo zenzero, affettate sottilmente la parte bianca rimasta dei porri e stufate il tutto in padella con poco olio ed acqua.
Quando i liquidi si saranno asciugati, sfumate con l’aceto, e continuate a cuocere a fiamma dolce per 5-6 minuti fino a doratura. A fine cottura regolate di sale, spolverate con pepe appena macinato ed aromatizzate con il timo fresco tritato.
Cuocere il riso come da istruzioni. Io lo  lascio prima un po’ in ammollo in modo che perda l’eccesso di amido e poi lo metto nel cuociriso cinese con il doppio del suo peso di acqua. Ne esce un riso aromatico e ben sgranato.
Ora assemblate i piatti: riempite una cup con il riso pressandolo delicatamente ancora caldo, rovesciatelo al centro del piatto, versate la crema di zucca tutta intorno, adagiate sopra il venere due cucchiai di porri stufati e completate con un giro di olio evo.

Gustare al cucchiaio prelevando il tris di ingredienti che in bocca si fondono a meraviglia in una sinfonia unica di gusto!!!!!
Dai che alcune zucche tardive si trovano anche da voi!…
…o qualche bel pezzone nel freezer?! 😉

  1. Pensa che le ho appena viste al supermercato. Non solo si trovano, ma si vendono pure! Anche qui quest’anno abbiamo avuto un doppio inverno..spero passi subito però.. Stasera parto per le Marche e vorrei andare un pò al mare tempo permettendo. Bellissimo contrasto di colori nel tuo piatto..poi essendo un’amante del riso di venere e della zucca, ma sopratutto del porro, posso solo essere di parte e dico che deve essere buonissimo.

  2. Bellissimo 🙂 Ho giusto finito un attimo fa di cucinarmi la schiscettta da portarmi al lavoro per il weekand e mi sono fatta del riso venere che adoro, l’ho fatto con gli asparagi però 😛

  3. ho pranzato ma ricomincerei subito con questa tua delizia!!!!!

  4. Ti assicuro che davanti a questo meraviglioso piatto farei proprio così!!!! i tre ingredienti insieme, sono ingredienti che adoro e che utilizzo spesso….. bellissimo e buonissimo. Ho ancora una piccola zucca, residuo degli ultimi acquisti, la sto conservando gelosamente, ma penso sia arrivato il momento di tagliarla!!! 🙁 come te le adoro…….. l’unica consolazione tra poco arriverà la zucchina trombetta!!! 😛

  5. Io sono qua con il cucchiaio pronto ^_^

  6. Bello, buono ed elegante! Brava!

  7. non ho mai assaggiato il riso venere, ma questa ricetta è troppo invitante! molto scenografico il contrasto tra la tinta scura della cupoletta di riso e l’allegro arancione della cremina di zucca, un piatto degno di un ristorante stellato! un caro saluto, silvia

    • Addirittura! Ma grazie!!!! In effetti si presentava davvero bene 😛
      Assaggialo, non ne rimarrai delusa, ed in più il riso nero è anche uno delle migliori tra le varità di riso per le sue proprietà organolettiche 😉

  8. Invitante , colorato e delicato! Un piatto perfetto e delizioso 🙂
    Non ho più zucche peccato 🙁 ma certamente hai fatto benissimo a sfruttare fino ai sgoccioli un ortaggio cosi meraviglioso!!!!

  9. è perfetto, mi piacciono le tre consistenze accostate e anche gli ingredienti che hai scelto.
    solo una cosa: il riso venere a me cuoce in non meno di 40 minuti, e pure io lo lascio in ammollo prima….la cuociriso 8che sto meditando da tempo di acquistare) in quanto lo cuoce?
    grazie marta 🙂

    • Se è un piatto “premeditato” lo matto a bagno il mattino per il pranzo e in 20 minuti è pronto! Secondo me è un attrezzo perfetto per riso nero e rosso ma per altre varietà tipcamente italiane o risotti, non è adatto 🙁
      Solo se ne si fa un uso costante può valere la pena…ci stavo pensando anche io ma un ennesimo arnese elettrico in cucina mi scoccerebbe un pò, anche se se ne trova anche a costi irrisori 😉

  10. Raffy77 says:

    Wow!Piatto da ristorante di alta classe e grazie al riso venere sarà anche bello aromatico ! 😉

  11. Presentazione da vero chef!! ^_^ (mm)

  12. grazie ragazze! Tutta scena, è davvero semplice ma buonissimo!
    Se è di così bell’effetto lo terrò presente per le occasioni speciali 😉

  13. Che bello pensare di assaporare zucche provenienti dall’altra parte del mondo… Chissà quanti nuovi sapori avrete incontrato! Il piatto è un incanto. La presentazione, gli accostamenti… Tutto perfetto!

Lascia un Commento.

You must be logged in to post a comment.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Premium Wordpress Themes Free Wordpress Themes