Anomalie d’autunno

La Cina ci regala ogni giorno una quantità di frutta meravigliosa con una stagionalità talmente ampia data da un territorio vastissimo che ci permette di mangiare  già arance a colazione ed ancora melone a merenda…
Varietà, forme e profumi che mi fanno spendere mattinate a scegliere tra tanta meraviglia e portarne a casa (anzi farmi portare visto il peso di questi ingombranti acquisti!!)  cassette piene di queste tentatrici delizie, perfette per le nostre preferenze fruttariane.

Abituata agli standard che si trovano in Italia, in questi giorni mi sto imbattendo in particolare sulle anomale dimensioni di alcuni frutti e, data la loro curiosità non potevo non condividerle con voi:

i buonissimi minicaki:

ne mangio circa una decina al giorno cercando di contenermi  🙁

e le croccantissime maxinespole: una equivale a 3 o 4 delle nostane…

un pugno sempre in borsa perchè comode da trasportare e perfette come rompi fame!
Simpatici e deliziosi, non credete!?
A presto, con altre fruttariane novità orientali! 😉

6 commenti su “Anomalie d’autunno”

Lascia un commento