Bocconcini dorati al tofu e senape


Questi sfizietti dorati sono davvero deliziosi: da soli si fanno sgranocchiare come frollini salati, ma anche per accompagnare verdure o pucciati in qualche buona salsina sono davvero gustosissimi.
Colore e forma li rendono anche belli da vedere e comodi da trasportare, perfetti per arricchire il pranzo al sacco di  una giornata  all’aria aperta!

Ingredienti:
150g di farina di mais fine
100g di farina 0
50g di farina integrale
100g di tofu
60g di olio di semi tenuto in frigo
2 cucchiai di lievito alimentare
1 cucchiaio colmo di mostarda
1 cucchiaino di lievito per torte salate
½ cucchiaino di sale
q.b. di pepe
q.b. acqua fredda

Procedimento:
Per prima cosa accendete il forno a 200° e poi preparate  l’impasto procedendo come per realizzare una frolla.
In un contenitore mescolate le farine, il lievito setacciato, il lievito alimentare, il sale, una macinata di pepe e la mostarda. Io ho trovato questo tipo che vedete quì sotto con i semini di senape ben riconoscibili e mi sono trovata bene: ha regalato all’impasto il giusto aroma ed aggiunto morbidezza.

Mescolate brevemente e poi aggiungete il tofu passato allo schiacciapatate, l’olio freddo di frigo (buona alternativa alla margarina!), e lavorate brevemente con le mani fino ad avere un composto bricioloso. Potete fare tutto anche dentro un mixer azionandolo a scatti per amalgamare gli ingredienti e fino ad ottenere un composto consistente, simile a quello della pasta frolla.
Se serve, aggiungete poca acqua fredda per raggiungere la giusta corposità.
Lavorate l’impasto a mano velocemente su una spianatoia. Quindi riducetelo in palline grandi come una noce. Si lavora  e si manipola benissimo e non si appiccica troppo alle mani nonostante la sua umidità.
Distribuite le palline (con questa dose me ne sono venute 30) in una teglia rivestita con carta da forno e poi appiattitele con una forchetta leggermente infarinata.


Infornate a 180° per una quindicina di minuti finchè non avranno assunto un bel colore dorato.
Lasciate intiepidire e gustate!

Appena fatti i bocconcini sono  profumatissimi e friabili ma sono ugualmente buoni anche il giorno dopo, appena più morbidi all’interno…

…anche se non sono sicura che riuscirete a sottrarvene qualcuno per successivi assaggi perché sono uno tira l’altro, soprattutto se pucciati in fresche salse di semi o arrotolati dentro verdure grigliate!!

42 commenti su “Bocconcini dorati al tofu e senape”

  1. Mamma mia, che belli e sono una vera tentazione…. Me ne metti qualcuno da parte che li assaggio per pranzo?! Stai superando te stessa con questi manicaretti….. Spero che tu non abbandoni il tuo blog, come faremo senza le tue prelibatezze?! 😉
    Un buon weekend cinese da una torrida Ustica… 🙂

    1. Troppo tardi Monica, li ho fatti qualche giorno fa che ancora alle 7 di mattini non faceva 40° 🙁 Siamo praticamente tappati in casa, e allora che fai? Cucini, sperimenti e degusti :mrgreen:
      Che bella deve essere Ustica, non mi sono mai spinta così a sud!
      Grazie mille, spero di riuscire a tenere il passo e non abbandonare questa mia creaturina…

  2. Goduriosissimi 🙂 Hanno un aspetto davvero molto molto invitante…e se non fosse che qui oggi si schiatta dal caldo sostituirei le farine e me li farei anche se in questo momento mi frulla un idee…se la realizzo la vedrai 🙂 Bravissima Marta sei una fonte inesauribile anche tu di idee 😉 Buon week a tutta la famiglia!

    1. Grazie Chicchetta! E’ vero la testa è sempre in movimento tra spunti ed assaggi che neanche quì mi basta il tempo di fare tutto 🙁
      Oggi Gluca lavora ma domani saremo insieme, ma se non si alza almeno un pò di vento tipo phon, non si riesce davvero ad uscire…l’aria scotta letteralmente, una roba mai provata!

  3. Anch’io quando usavo il tofu l’ho provato in vari tipi di crocchetta con diverse insaporiture e mi sono piaciute molto!
    ho fatto anche gli esperimenti con l’olio in frigo! 🙂 e ogni tanto uso questo tipo di senape a semini, che pare essere più tradizionale (ma a dire il vero la prendo quando nei negozi bio non trovo quella liscia! :lol:)
    mi sa che se ci scambiassimo le cucine non ci troveremmo troppo spaesate!
    però con 40 gradi e tappata in casa, cucinare non so… ma il forno proprio no!!!
    😉

    1. Mi piacerebbe fare la prova di cucinare nella tua cucina, chissà che non possa capitare!
      L’aria condizionata, seppur al minimo è ormai vitale e un quarto d’ora di forno non me lo leva nessuno 😉

  4. Esperimento fatto e riuscito 😀 Ho già assaggiato e mi gusta mucho 😛 Lo vedrai però tra un po’ visto che le mie programmazioni sono già arrivate ad agosto :mrgreen:
    Ps: sono riuscita ad evitare il forno, un grazie a te e a Felicia 😀

    1. Sei stata super speedy!!!
      Che bello ispirarsi, ma un anno fa, mai avrei creduto che la mitica Chicca avrebbe provato una mia ricetta!
      Divertitevi, ma per il fresco credo dovrete aspettare ancora un pò 😉

  5. Non ho dubbi sulla bontà di questi bocconcini, anch’io utilizzo il tofu negli impasti, un esempio i miei salatini…. il risultato è perfetto!!!! interessante l’abbinamento con la mostarda…. chissa che aroma 🙂

  6. Ho appena divorato l’ultimo boccone! MOLTO BUONI! Neo non vedeva l’ora di mangiarli!!!
    A mi sono rimasti un po’ tosti, cosa pensi?! Poca acqua? O forno ventilato cinese!

    1. non saprei, i miei da crudi erano friabili come una frolla e lo sono restati anche da cotti…certo è che il tuo forno non aiuta! la prossima volta vai a cuocerli nel mio nullafacente forno cinese! 😉

  7. Ciao…che belli questi bocconcini…sto “spulciando” il tuo blog e sono capitata su questa ricetta… giusto questa mattina ho comprato la senape…penso proprio che li provero a breve!!!Gloria

Lascia un commento