I Giallotti

Ossia biscotti con la farina di mais! Semplici e leggeri adatti per uno spuntino o una colazione sana e gustosa!
Linda era stata invitata a casa di un compagno di classe per giocare dopo la  scuola ed ho pensato di  preparare la  meranda  per tutti. Per gli apprezzamenti e per  come sono finiti in fretta, devo dire che sono stati molto graditi sia dai bimbi che dalle  loro mamme!

Ingredienti:
100g di farina di mais fine
200g di farina 00
2 cucchiai di fecola
60 g olio di semi di girasole
60g di zucchero di canna
60 g di uvetta ammollata
1 cucchiaino di cremor tartaro
100g circa di acqua di ammollo dell’uvetta
1 pizzico di sale
100g circa di cereali di mais

Procedimento:
Per prima cosa, mettete in ammollo l’uvetta in 100g di acqua. Versate e mescolate in una terrina tutti gli ingredienti secchi poi aggiungete l’olio ed amalgamate. Strizzate l’uvetta e mettetela da parte mentre aggiungete l’acqua di ammollo al composto fino ad ottenere una massa compatta e lavorabile alla quale incorporerete  infine l’uvetta.
La massa dovrà avere  più o meno questa consistenza:

Fatela poi  riposare in frigo per una mezz’oretta avvolta nella pellicola. Trascorso il tempo del riposo, accendete il forno regolandolo a 180°, riprendete l’impasto e modellate con le mani delle palline, poi schiacciatele e passatele sui cereali di mais grossolanamente pestati. Allineateli su una teglia imburrata e infarinata o coperta da carta da forno e spolverate i biscottini ottenuti con poco zucchero semolato.

Infornate per circa 15 minuti e lasciateli  intiepidire. Eccoli appena sfornati e spolverati di zucchero a velo!

 

 

13 commenti su “I Giallotti”

  1. Ciaooooo!!! Te lo avevo detto, aspettati un commentino 🙂 E questi giallotti? Superdeliziosi…ma per oggi qui non se ne parla di accendere il forno, ci sono 36°!!!! La ricetta me la tengo buona per il prossimo giro di freddo!!!! 🙂

    1. Ciao Rossella, sono contenta di trovarti anche quì! Questi biscottoni sono davvero semplici e delicati…Certo, se la tua casa è calda è meglio aspettare! Quì c’è un’afa sub tropicale e non si respira da un pò, così con l’aria condizionata sempre accesa, in casa il forno è in piena attività senza attenuanti 😉 ! A presto, ci conto!!

Lascia un commento