Dic 8, 2011

Posted by in Blog, pane, pizza, torte e sfizi salati, Ricette | 14 Comments

Rose mediterranee

Finalmente ecco la mia pizza! Comincio subito da una versione poco tradizionale perché è la preferita di Linda, ma non mancherò certamente di presentarvela anche nella sua forma più classica 😉
Lei ne va matta, tanto che qualche fiore se lo porta volentieri anche a scuola per il suo pranzo, dove va dicendo a tutti fiera: “my mamy make!”

Ingredienti per l’impasto
200g di farina integrale
50g di farina manitoba
1/2 cucchiaino di lievito di birra secco
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di zucchero
185 g di acqua tiepida
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva (facoltativo)

Ingredienti per la farcitura
4 cucchiai di crema di olive verdi
10 pomodorini maturi
1 spicchio di aglio
10 capperi
1 manciata di olive verdi denocciolate
1 cucchiaio di origano secco
q.b. di olio extra vergine di oliva

Procedimento
Il metodo è lo stesso del mio Pane niente scuse che troverete in tutti i passaggi fotografati quì ma che riepilogo.
Versate in un’ampia ciotola le farine, aggiungete il lievito, lo zucchero e il sale e miscelate le polveri.
Versatevi l’acqua tiepida tutta in una volta  e rimestate gli ingredienti pochi attimi con una forchetta.
Sollevate la massa ottenuta, mettete sul fondo della ciotola una manciata di farina, riposizionate la pasta nel contenitore e coprite con un coperchio o della pellicola alimentare.
Lasciatelo lievitare nel forno spento dalle 9 alle 12 ore; tutta la notte andrà benissimo. Dopo questo lungo e tiepido riposo, la massa si presenterà  gonfia, bollosa ed appiccicosa.
Ora infarinatevi le dita e staccate per bene l’impasto dalle pareti della ciotola. Rovesciate la pasta su di un piano infarinato, ripiegate la massa verso il centro, dai quattro lati bagnandovi le mani con l’olio o infarinandole nuovamente e risistematela nella ciotola con le pieghe in sotto. Lasciarla riposare così un’altra mezz’ora almeno dentro il forno con la sola luce accesa.
Finch’è attendete, preparate la farcitura: tagliate i pomodorini in quarti, dissalate e tritate i capperi, tagliate le olive e saltate il tutto pochi minuti in un padellino con un cucchiaio di olio e l’aglio tritato. Insaporite con l’origano spezzettato, regolate di sale a vostro gusto e, se serve,  lasciate perdere l’eccesso di acqua in un colino.
Ora riprendete la massa, stendetela con un mattarello fino ad ottenere un  rettangolo stretto e lungo, spalmatelo con la salsa di olive  e cospargete uniformemente  e per tutta la lunghezza della pasta  il condimento ormai pronto lasciando liberi un paio di centimetri di bordo.
Distribuite per bene il composto ed arrotolate l’impasto dal lato lungo, fino ad ottenere un rotolo farcito.
Tagliatelo in 10, 12 parti a seconda della grandezza della vostra teglia e posizionate ogni porzione con il ripieno “a vista” distanziate tra loro, pizzicando la base di pasta ed irrorando con un filo di olio evo.

Lasciate lievitare nuovamente per almeno un’ora o finchè le vostre “rose” di pizza saranno completamente “sbocciate” 😉 così:

Infornate a 220° per circa 15-20 minuti controllando comunque in corso d’opera  la doratura.
Appena avranno questo aspetto sono pronte!!
Buon appetito! 😉

Con questa ricetta partecipo al contest:

  1. Elisabetta says:

    Questa “RosaPizza” mette proprio allegria! …E appetito 🙂
    Bravissima come sempre!

  2. SamWhity says:

    Io conoscevo la celeberrima torta di rose, ma questa versione salata mi era sconosciuta… da provare!!! 😉

    • Sì, la torta di rose è quella ispiratrice (che tra l’altro mi piace un sacco ed è ora che la rifaccio) ma questa in versione salata è un’altra cosa e credimi, non ha niente da invidiarle 😉 !!!!

  3. Complimenti!!!! ottima, sfiziosa, colorata, invitante……… un grande augurio per il contest!!!!!!! un bacione 🙂

    • Grazie Feli, ci piace tanto che ho pensato di condividerla!
      Ho visto l’ora: devi ancora andare a letto o stamattina ti sei svegliata prima degli uccellini e dei netturbini 😀 ?!

      • Ultimo commento poi vado a dormire nella speranza di riuscir a dormire almeno un’ora in più!!!! Questa mattina sono uscita alle 5,30 per andare al lavoro, ma sono 20 gg che non riesco a svegliarmi oltre le 2,00-2,30…. ora inizio ad essere un pò stanchina…. vorrei dormire qualche ora in più!!!! Quando mi alzo così presto, inizio anche a cucinare… ma questa mattina non potevo, dovevo andare al lavoro presto allora ho acceso il pc e sono venuta a salutarti :-)!!!! Un bacione, buona giornata!!!! Per me Buona notte 😛

        • Io non so cosa sia l’insonnia: non sono una dormigliona ma quelle 7, 8 ore le faccio tutte di fila 😉 Ti auguro di ritrovare un ritmo più umano, si avvicinano le feste e per noi vegan cuoche inizieranno gli straordinari 😉 , dobbiamo essere in piena forma 🙂 Buon giorno!!

  4. Io avevo provato i tortiglioni, pubblicati in veganblog, con questa farcitura e furono una delizia gradita da tutti!
    Quindi posso dire che queste rose di pizza sono una squisitezza!
    Ottimo anche l’impasto 😉
    Una pizza con i fiocchi!

  5. Adoro tutto ciò che è pane 🙂 Fantastica questa preparazione!

  6. Che sfizio irresistibile!!!!! Come i taralli di Simone, uno tira l’altro!
    mmmmmmmmmmmmmmmmmmmm

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pizzetta bianca semi e aromi e le amiche di fornelli… | New Horizons @ Human Graphia - [...] prima di mangiare tutto il resto… Come potete vedere dalla tavola, ho anche preparato la mia pizza di…

Lascia un Commento.

You must be logged in to post a comment.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Premium Wordpress Themes Free Wordpress Themes