Giu 5, 2012

Posted by in Blog, ingredienti base, Living in Cina, Nella cucina di ..., pane, pizza, torte e sfizi salati, Ricette | 32 Comments

Pizzetta bianca semi e aromi e le amiche di fornelli…

…a pranzo da me!
Sfogliando le ricette sul blog mi sono accorta che ancora non avevo messo quella della pizza!!! Dimenticanza imperdonabile, direte!! Ok, ok, rimedio subito 😉

Ingredienti:
300g di pasta per il pane
½ cipolla dorata
2, 3  rametti di rosmarino
1 pizzico di sale
1 pizzico di pepe
1 cucchiaio di semi di girasole
1 cucchiaio di semi di sesamo
1 cucchiaio di semi di zucca
q.b. di olio e vo

Procedimento:
Per preparare la base della pizza uso lo stesso impasto del mio Pane niente scuse ed a questo post vi rimando per il procedimento e gli ingredienti. In genere, su mezzo chilo di farine, uso 300g  di integrale, 100g di manitoba, e 100g di semola rimacinata di grano duro. Non aggiungerei altro sale rispetto a quello previsto, perchè il condimento pensato per questa pizzetta bianca, regalerà la sapidità necessaria 😉
Quando l’impasto del pane è lievitato e pronto per essere messo in forma, invece di modellare i filoni di pane, rimaneggiate giusto un attimo la pasta su un piano infarinato e stendetela su una teglia immargarinata dello spessore preferito. In questo caso volevo una pizzetta croccante e l’ho stesa piuttosto sottile con le mani, dividendo la pasta su due tegliette, ma se vorrete fare una focaccia, basta tenersi più spessi! 😉
Tagliate finemente la cipolla, sfogliate i rametti di rosmarino, mescolateli in una ciotola, conditeli con un pizzico di sale, pepe, poco olio e lasciate insaporire.
Tritate separatamente e grossolanamente i diversi semi (io li ho sempre pronti divisi in barattoli per le nostre insalate) e ora condite la pizzetta.
Ungete leggermente la superficie della pasta con poco olio misto ad un goccio di acqua, cospargete uniformemente il mix di cipolla e rosmarino ed infine il trito di semi oleosi.
Infornate a 250°, funzione statico, per 10, 12 minuti circa e sfornate appena dora in superficie.

Semplice ed aromatica, si abbina davvero a tutto! Stasera la servo con verdure grigliate e crema di melanzane e già so che sarà una razzia!  😉

L’ho servita anche ad un pranzetto veloce con le mie “amiche di fornelli” che già avete conosciuto quì e qua. Ne mancava qualcuna ma rimedierò…
C’è però una new entry per voi: si chiama Crystal ed è coreana. Le nostre figlie vanno in classe insieme e ci frequentiamo da un pò e così ha accettato volentieri il mio invito improvvisato. Nutro però poche speranze di riuscire ad assaggiare un pasto corean style, e soprattutto vegan, perchè la carne domina la loro dieta e dice anche di non essere un gran chè hai fornelli, ma un asso nelle ordinazioni telefoniche e nel take away! 😆
Le ragazze ormai mi conoscono bene: senza mettersi daccordo, Nikki si presenta con un cesto di fragole, Pooky con una busta di mango e Cristal con un grosso cocomero in braccio! 😉 Quale migliore dono per noi!
Abbaimo trascorso una bella mattinata  nella mia stretta cucina suzhouese a spizzicare Granola e sorseggiare centrifuga tra la preparazione di un piatto e l’altro: a grande richiesta, ho mostrato loro come faccio la pizza ed anche il resto del menù! Eccoci a fine pizzetta semi e aromi, poco prima di mangiare tutto il resto…

Come potete vedere dalla tavola, ho anche preparato la mia pizza di rose mediterranee, il pane d’avena tostato, la crema di melanzane al tahin, la mia preparazione speciale per dei gustosi broccoli, ed l’insalata tiepida di fagioli corona.

Come cresce la pancia di Nikki ed il suo inquilino!!!
Ho concluso il pranzo con questa crostatina leggera con marmellata di mirtilli fatta con lo stesso procedimento ed ingredienti della Crostata incoronata.


Tutto gradito e spazzolato e dove non sono arrivate le loro bocche e non hanno potuto le loro pance, hanno fatto il resto quelle dei loro mariti, deliziati la sera con gli avanzi da asporto!
Quanto mi mancheranno questi momenti e quanto mi fa male pensare di perdere, oltre ai nostri divertenti spignattamenti, i loro sorrisi, la loro amicizia…
Da dove comincio per elaborare questo piccolo – grande “lutto”? ! 🙁

  1. Non vorrei proprio essere nei tuoi panni, mi hai trasmesso il dispiacere nel lasciare gli affetti e l’ultimo vostro anno in Cina, un grande anno……….
    Questi affetti non li perderai, saranno solo un pò più lontani!!! ma saranno nel tuo cuore e tu, Linda e ovviamente tuo marito sarete con loro.
    Bellissimo menù per delle donne stupende!!!!! complimenti, questa pizzetta è sfiziosissima!!!!!
    Un bacione

    • Non avrei mai pensato che sarebbe stato un tale strazio…per carità, la vita continua, i contatti si tengono ma diciamocelo francamente, il tempo ed i nuovi eventi cambiano tutto e non sarà più come prima!
      Godrò della loro compagnia il più possibile e finchè mi sarà possibile poi le saluterò cercando di non piangere!
      Sicuramente, ogni volta che mangeranno pizza in qualche ristorante italiano, mi penseranno con affetto… 😉

  2. dockarin says:

    mmmm..PIZZA!!! finalmente cara marta..hai pubblicato il tanto agognato (da noi tue fans) foto-documentario del tuo famoso pranzo delle casalinghe disperate (non mi pare affatto)!La tua pizzetta è molto invitante (a quale italiano non piace la pizza a parte quell’extraterrestre di mio padre?)anche se la mia preferita è : bianca con verdure (in passato avrei detto ai 4 formaggi …che un pochino mi manca 🙁 )!
    un saluto alle tue amiche-di pentole e un sincero augurio a Nikki per il fagiolino in arrivo!!
    PS: posso farti una domanda tecnica? Per cuocere a vapore usi i cestelli o la vaporiera e quanti minuti impieghi? te lo chiedo perchè a casa abbiamo tentato di usare una vaporiera ma stiamo rinunciando perchè per cuocere impiega tempi biblici tipo 1h e 15min per 4 zucchine e carote!!!Grazie!!
    Un abbraccio caloroso a tutta la tua happy-vega-ciurma!!!

    • Davvero! Mai sentito prima di qualcuno a cui non piace la pizza! 😉
      Anche io avevo un debole per quella 4 formaggi 🙁 , chissà, se qualche formaggio vegan ci potrà venire incontro almeno nella memoria, ma al momento preferiamo quella bianca, anche se a Linda piace tutta, in tante versioni che cercherò pian piano di condividere.
      Per cuocere al vapore uso una grande pentola che ha 3 cestelli impilabili in acciaio (o altro metallo cinese)e mi ci trovo davvero benissimo e tutto cuoce in un attimo: dopo il bollore (che essendo sottile raggiunge velocemente) ad esempio ci metto 6-8 min per i cavoli, 10-15 min per la patate, 20-25 per i piselli, ma un ‘ora proprio no! Ormai la uso quasi giornalmente perchè perchè faccio in un lampo! 😉
      Magari al prossimo posto mi organizzo per mostrartela…
      Ero tentata dal comprare i cestelli in bamboo (dicono che il sapore sia migliore) ma sono troppo piccoli per le nostre bocche e con questa che costa niente, mi ci trovo bene! Però continuerò a guardarmi incontro…
      se vuoi valutare un altro acquisto io sono disponibile a farti da corriere 😛

      • dockarin says:

        troppo gentile,grazie! vedremo di cavarcela da soli: proveremo al macrobiotico di qui ..visto che tanto ci dobbiamo passare per la spesa ;-).

        un bacio virtuale in attesa di dartelo di persona !!!!! I miei omaggi anche alla piccola principessa !!

  3. In ordine di apparizione:
    Questa pizza mi ricorda tanto la semplice fornarina che mangiavo al mare da piccola, unica diffirenza: questa è sicuramente più elaborata e più buona! ;))
    Queste tue amiche hanno una faccia troppo simpatica, quasi quasi prendo il treno e vengo a farmi una centrifuga con voi … stando ben attenta che Crystal non chiami un take away!!! ;)))
    In ultimo : (((((( ODIO GLI ADDII, uffaaaaaaaaaaaaa, non ce la fo guarda sono proprio una parte delle vita che mi piglia sempre male, quindi ti consiglio di armarti di valigione capienti e mettere dentro anche loro ;))

  4. Che simpatica la tua nuova amica coreana!!!!
    Fai bene a non assagiare la sua cucina, sono stata in Corea piu’ volte e devo dire che ho quasi digiunato!!! Tutto sempre piccantissimo da coprire i sapori, meglio che sia lei ad imparare qualche tuo manicaretto squisito 😉
    La pizza e’ molto invitante, ne mangerei volentieri una fetta!!!. 😉
    Tranquilla che queste amiche rimarranno sempre con te nel tuo cuore e nei tuoi pensieri!!!! E poi chissa’ magari ti verranno a trovare in Italia, oppurre sara’ l’occasione per te e la tua famiglia di ritornare in Cina per rivedervi e rifare un tuffo nel celeste impero….. 🙂
    Non so se ti potra” consolare ma tante amiche italiane, sia vere che virtuali, ti aspettano a braccia aperte!!!!
    😀

    • Dai, se mi dici così sulla cucina coreana allora non insisto 😉
      Grazie Monica, questi ricordi non me li toglierà più nessuno, ma è difficile dire addio alle cose più belle…Mi consola però il fatto di poter reincontrare vecchi e nuovi amici e di poter abbracciare, per la prima volta, quelli virtuali!!!!!!! Spero che ci sarà l’occasione anche per noi 🙂

  5. Che bel gruppo! E che bel pranzo!!! Un saluto

  6. anche a me hai trasmesso la nostalgia di un posto che dovrai lasciare e che vi ha dato così tanto…..
    la vostra tavola è magnifica 🙂

  7. Che buona questa pizza bianca, dev’essere con il bordo croccante, mmm … e che bello ritrovarsi a pranzo insieme … peccato lasciare le amiche, ma la vita è fatta di cambiamenti … e poi rientrando ritrovi le amiche italiane! ^_^

  8. Elisabetta says:

    Molto appetitosa, brava Marta! In questo periodo di grande paura per la mia zona a causa del terremoto mi ci vuole proprio una distrazione di questo genere. Per fortuna nel paese in cui abito non ci sono stati danni per il momento ma le scosse si sentono sempre e l’allarme resta alto. Speriamo di poter presto uscire da questo tunnel buio! non vedo l’ora di riacquistare la serenità che avevo e riprendere a lasciare commenti allegri alle tue ricette strepitose. Pensami, Marta… Un bacione,eli

    • Mi spiace veramente tanto che anche tu stia vivendo questa esperienza terribile di apprenzione e preoccupazione: pensare che leggermi ti distragga e ti rassereni un pò però mi solleva 🙂
      Tieni duro, tutto si sistemerà!!
      Ti penso e ti abbraccio 😉

  9. Dai cucciolona mia!!!!!!!!! una alla volta le ospitiamo tutte ^_^ La pizza è semtre una specialità. (mm)

    • Dici bene te che già saltellerai per casa gridando: “stanno per tornare, stanno per tornareeeee”!!!
      Purtroppo non è solo Linda a perdere delle belle occasioni 🙁 …ma dai fammelo almeno dire, che comincio ad elaborare…

  10. Io credo che quando nascono amicizie vere e sincere sia sempre triste sapere che poi la lontananza sarà un handicap non da poco…e nel vostro caso i km sono davvedro tanti…ma dai sono sicura che nel vostro cuore sarà come se foste ancora lì 🙂
    Ps la tavola è davvero molto invitante e la tua pizza bianca invitante anch’io un po’ di tempo fa ho fatto una focaccia con i semi per un occasione speciale, la vedrai tra un po’ 🙂 Un abbraccio e niente tristezza 😛

    • Hai ragione Chicca, il fatto è proprio questo: ho la certezza quasi matematica di perderle per sempre 🙁 Porterò ognuna di loro nel cuore per sempre…ora rivedere le loro foto è già un dolore allo stomaco, mi auguro che con il tempo risfoglierò il blog in dietro, ed incontrare i loro volti, mi regalerà un sorriso!

  11. Sono sempre alla ricerca di nuove idee per farcire una pizza vegana, e questa con cipolla e semini proprio mi mancava! grazie mille, alla prima “pizzata” la proverò!

  12. Che bei visi hanno le tue amiche! Non essere triste e pensa all’opportunità che avete avuto di conoscervi e di arricchire le vostre anime!
    E poi niente è ormai così lontano e sarà un’occasione per tornare o per invitarle in Italia!
    La pizza è decisamente invitante e non doveva mancare nel tuo menu!

  13. Lo so, col tempo resteranno solo i ricordi positivi e le emozioni vissute insieme, e ringrazierò per il tempo conviviso ma ora sto un pò così…Un altro incontro chissà: mai dire mai 😉

  14. Credo che comunque rimarranno dei bellissimi ricordi , i loro sorrisi, la loro spontaneità e allegria… E loro ti ricorderanno per il tuo carisma e la tua cucina italo-cinese davvero squisita!!!
    Sei stata bravissima e non ti sei smentita nemmeno con la pizza!!!! ^__^

  15. La pizza è sempre la pizza, come ci si resiste? 😉
    Per quanto riguarda gli addii, ha proprio ragione,sono piccoli grandi lutti… credo però che la forza del ricordo sia qualcosa di meraviglioso e che la possibilità di ricatapultarsi di tanto in tanto in Cina, quando fuori dalla finestra ci sono le Marche, sia comunque una grande fortuna. Tornare col pensiero a quelle giornate con le amiche a mangiare granola e bere centrifughe non potrà che farti sorridere…e qualunque cosa in noi generi una bella sensazione, seppur effimera, è da prendere come un dono.
    🙂

  16. Ciao!
    Mi sono ispirata a te e questa pizza per la nostra 😉
    Praticamente ho tenuto gli stessi ingredienti e ho aggiunto gli anacardi. Ma non è tutto :D, invece di usare i semi di sesamo, fatto il tahin di sesamo nero e lo ho usato come base! In più appena sfornata ci ho aggiunto l’olio a crudo, ma ne anche qualsiesi olio ~ ma quello della conserva dei carciofi che ho ereditato da te!
    Que dire?! Strepitosa! Non c’è ne siamo accorte che c’era qualcosa sul piatto! OOPS! 😀

Lascia un Commento.

You must be logged in to post a comment.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Premium Wordpress Themes Free Wordpress Themes